Venditti e De Gregori reinterpretano due loro brani storici per un 45giri da collezione

0
X Factor

In attesa del concerto nel cuore della Capitale, che si terrà il 18 giugno 2022 allo Stadio Olimpico di Roma, Francesco De Gregori e Antonello Venditti hanno unito le loro voci reinterpretando due brani che hanno segnato le loro carriere e la storia della musica italiana: Generale e Ricordati di me.

Disponibili in digitale da oggi, venerdì 28 gennaio, i brani Generale (https://smi.lnk.to/generale_) e Ricordati di me (https://smi.lnk.to/ricordatidime) saranno contenuti in un esclusivo 45 giri da collezione, in uscita il 4 marzo su Amazon, e già disponibile in pre-order al seguente link: https://amz.run/5GQB.
Da oggi in rotazione radiofonica Ricordati di me.

Una storia comune e diversa, quella di due artisti che hanno segnato la musica italiana: Venditti & De Gregori cominciano a collaborare poco più che ventenni durante un viaggio in Ungheria, scrivono le loro prime canzoni insieme, per arrivare al comune esordio discografico con Theorius Campus dove Antonello incide Roma Capoccia, subito grandissimo successo, e Francesco Signora Aquilone. Un disco che sancì per entrambi l’inizio del proprio percorso artistico… il resto è storia…

Due personalità differenti, ma affini. Due stature artistiche diverse, ognuna con la sua poetica. Dopo oltre 50 anni Venditti & De Gregori torneranno insieme protagonisti sul palco dello Stadio Olimpico di Roma, nella loro città, là dove tutto iniziò.

I biglietti già acquistati per lo show, inizialmente previsto il 5 settembre 2020 e poi il 17 luglio 2021, rimangono validi per il concerto di sabato 18 giugno 2022.

Tutte le informazioni sui biglietti sono disponibili al seguente link: www.friendsandpartners.it.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome