Tornano dal vivo, a Bologna, i règaz de Lo Stato Sociale

0

Il prossimo 4 marzo Lo Stato Sociale si esibirà al mitico Teatro Antoniano di Bologna in uno spettacolo esclusivo, tra musica e parole, che porterà in scena, per la prima volta in assoluto, “Forse un po’ troppo normali”, il brano composto per il film “Crazy For Football – Matti per il calcio”, la fiction tratta dall’omonimo documentario firmato da Volfango De Biasi. Si tratta di un progetto che racconta la vera storia del mondiale di calcio più strano di sempre: la prima nazionale formata da pazienti psichiatrici. Ad accompagnare la band sul palco ci sarà anche Max Collini, voce degli Offlaga Disco Pax. L’evento è parte del progetto “Covo Club a night with” e sarà un’occasione unica per ascoltare canzoni mai suonate prima d’ora dal vivo, ma anche per tornare a cantare insieme ai règaz.

Una vera festa, che avviene proprio nel decimo anniversario dall’uscita di “Turisti della democrazia”, l’album che ha consacrato la band bolognese. Insomma, uno show nel pieno stile “Stato Sociale”: dinamico, imprevedibile e con un alto tasso di sorprese che renderanno il tutto davvero unico e irripetibile.
«Il 4 marzo ci dedicheremo una serata unica e vorremmo farlo con voi» raccontano i règaz «proveremo a raccontarvi un po’ di noi, di quel che ci passa per la testa e, perché no, di quel che potrebbe essere il nostro 2022. Pensavamo di cogliere l’occasione per suonarvi qualche pezzo che, per un motivo o per un altro, non vi abbiamo mai suonato dal vivo. Tirate a indovinare se volete. Oppure venite a trovarci che abbiamo pure pensato ad un regalo per chi viene».

I biglietti, al popolarissimo prezzo di 6€, sono disponibili su Boxerticket.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome