Jane Campion- Il potere del racconto- Rassegna cinematografica

Dall’8 al 20 febbraio 2022 alla Cineteca Milano MIC un omaggio dedicato alla regista e sceneggiatrice neozelandese

0
Jane Campion

Saranno presentati otto lungometraggi e tre cortometraggi

Jane Campion (Wellington, 1954), già dai primi cortometraggi, si fa notare per l’abilità nel narrare storie audaci tramite la macchina da presa, come in A Girl’s Own Story (1984), incentrato sul passaggio alla vita adulta di tre ragazze nell’Australia degli anni ’60. Con Sweetie (1989), ritratto di due sorelle cresciute in una famiglia disfunzionale, Jane Campion debutta alla regia nel lungometraggio. Attratta da personaggi femminili sfaccettati e complessi, la storia vera della scrittrice Janet Frame diventa, sotto il suo sguardo, il film Un angelo alla mia tavola (1990), vincitore del Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il 1993 è l’anno della consacrazione per la regista neozelandese: esce infatti Lezioni di piano, ritratto di una donna capace di comunicare i propri turbamenti interni solo tramite la figlia e un pianoforte. Il film vince la Palma d’Oro al Festival di Cannes, mentre Jane Campion riceve l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale, oltre alla nomina per la migliore regia. Le opere successive vedono protagoniste un’ereditiera imprigionata dall’amore in Ritratto di signora (1996), una ragazza folgorata da una setta indiana in Holy Smoke – Fuoco sacro (1999), un’insegnante coinvolta in una serie di omicidi in In the Cut (2003). Dopo i cortometraggi The Water Diary (2006) e The Lady Bug, quest’ultimo incluso nel film collettivo Chacun son cinéma (2007), la regista dedica il film Bright Star (2009) agli ultimi anni di vita del poeta John Keats. Dopo un’esperienza televisiva con la serie Top of the Lake – Il mistero del lago (2013-2017), la Campion torna al grande schermo con la storia di un rude cowboy nel dramma western Il potere del cane (2021), premiato come miglior regia all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e vincitore di tre Golden Globes.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome