Al via la nuova edizione di Sudestival

Dal 25 febbraio al 20 marzo 2022 a Monopoli si terrà il Sudestival, il festival lungo un inverno fondato da Michele Summa

0
Sudestival 2022

L’unica manifestazione cinematografica di cinema italiano in Puglia

15 giorni di festival, 39 proiezioni, 5 sezioni, 7 premi e 34 ospiti sono alcuni dei numeri dell’edizione 2022 che, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, torna in presenza, riportando al pubblico la centralità e la bellezza del cinema, della sala e dei numerosissimi incontri con i più importanti professionisti del settore. Ad inaugurare la manifestazione il film Giaccio diretto da Fabrizio Moro e Alessandro De Leonardis con Giacomo Ferrara e Vinicio Marchioni. Da sempre attento ai giovani, il Sudestival conferma anche quest’anno la sua mission educativa e formativa del pubblico del domani, portando, nel cuore della Puglia, lungometraggi, corti e documentari che non sarebbero mai arrivati attraverso i circuiti distributivi tradizionali. La maggior parte delle pellicole, infatti, sono anteprime, nazionali e regionali, aperte al pubblico e ai giovani studenti che saranno direttamente coinvolti attraverso la Giuria Giovani, composta per la maggior parte dagli studenti del Liceo “Galilei-Curie” di Monopoli, pilastro da sempre della presenza giovanile. Le sezioni del festival sono il Concorso Lungometraggi, la sezione Sudestival in Corto, la sezione Concorso DOC, e la retrospettiva Gli Imprescindibili, dedicata all’inimitabile Nino Manfredi che vedrà la presenza del figlio Luca a inaugurarla con L’avventura di un soldato, sua assoluta prima esperienza da regista. Il ricco weekend di apertura celebrerà anche la musica attraverso una serata Omaggio a Franco Battiato, sabato 26 febbraio, con la proiezione del film PerdutoAmor con la regia del Maestro e gli interventi dei critici Enzo Gentile (Il Mattino) e Roberto Silvestri (Hollywood Party – RadioTRE) introdotti da Barbara Sorrentini (Radio Popolare). A seguire, domenica 27 febbraio, sarà proiettato in anteprima assoluta in Italia In Situ, il documentario di Chryssa Tzelepi e Akis Kersanidis dedicato al jazz e al Maestro Gianni Lenoci, jazzista e compositore di fama mondiale scomparso prematuramente. In sala con il pubblico i registi insieme al critico musicale Ugo Sbisà (La Gazzetta del Mezzogiorno).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome