Belfast

Agosto 1969, Irlanda del Nord: vita del bambino che diventerà Kenneth Branagh

0

Belfast
di Kenneth Branagh
con Caitriona Balfe, Judi Dench, Jamie Dornan, Ciarán Hinds, Colin Morgan, Lara McDonnell

Una vita quasi sempre in strada, in una strada di Belfast, Nord Irlanda, dal ferragosto 1969, vista da un bambino di nove anni che ha un fratello maggiore, una mamma e un papà giovani e belli che in strada ballano Caledonia Swing di Van Morrison ma litigano per i debiti, una nonna e un nonno che sembrano uscire da un romanzo (il nonno minatore cita Yeats: “Una pietà indescrivibile è nascosta del cuore dell’amore”), un amore a scuola per la ragazzina nel banco vicino e una commovente tendenza a leggere quel che succede come uno dei film che vede in tv o al cinema: spiccano L’uomo che uccise Liberty Valance e Mezzogiorno di fuoco, ma anche i primi Star Trek,  Chitty Chitty Bang Bang e Un milione di anni fa: i bambini guardano i dinosauri in stop motion, il papà guarda Raquel Welch in bikini di pelliccia strappata, la mamma guarda arrabbiata il papà. Stavamo per dimenticare:in quei giorni d’agosto iniziarono i Troubles, i disordini, un modo tranquillo per definire il conflitto nordirlandese e i gruppi di militanti protestanti cominciarono ad aggredire i cattolici fino che venne instaurato lo stato d’assedio. E il bambino è protestante in una strada di cattolici, è un po’ angosciato dalle prediche del pastore che gli parla dell’inferno e ogni tanto chiede al papà se i cattolici possono essere cattivi perché si devono confessare, ma il papà ha il problema dei debiti e del lavoro, e i paramilitari protestanti chiedono o complicità o finanziamenti. Bisognerà partire, fuggire, andare dove c’è lavoro e dove non si verrà perseguitati dalle lotte tribali. In Australia? A Londra? Il bambino si trasferì a Londra. In parte è l’infanzia di Kenneth Branagh. In bianco e nero (ma i film a colori nel film magicamente si vedono a colori). “Dedicato a quelli che sono partiti, a quelli che sono rimasti e a quelli che si sono persi”.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome