Addio a Catherine Spaak, raffinata attrice e conduttrice televisiva

0
Catherine Spaak

La giornata di Pasqua si chiude con una notizia triste, quella della morte di Catherine Spaak. L’attrice e conduttrice televisiva aveva compiuto 77 anni lo scorso 3 aprile.

Di famiglia belga, era nata in Francia, per poi conoscere in Italia popolarità e successo. In carriera, a partire dal 1959, ha interpretato una sessantina di film. Fra i titoli più rilevanti ricordiamo La voglia matta di Luciano Salce, Il sorpasso di Dino Risi, La parmigiana di Antonio Pietrangeli, L’armata Brancaleone di Mario Monicelli, Il gatto a nove code di Dario Argento, Febbre da cavallo di Steno e Io e Caterina di Alberto Sordi.

Negli anni ’80 conobbe una seconda popolarità grazie al piccolo schermo, soprattutto grazie a due programmi: Forum (di cui fu la prima conduttrice) e Harem.

Due anni fa era stata colpita da un’emorragia cerebrale. Il decesso è avvenuto in una clinica di Roma. Il ministro della Cultura Dario Franceschini, appresa la notizia, ha voluto ricordare Catherine Spaak come «un’artista poliedrica, colta ed elegante».

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome