Il Riviera International Film Festival 2022 parla ungherese. Tutti i premi e l’albo d’oro

0
Riviera International Film Festival

Si è conclusa questa sera a Sestri Levante, con la cerimonia di premiazione, la sesta edizione del Riviera International Film Festival, manifestazione dedicata ai registi under 35 ed ai documentari sull’ambiente. L’edizione del ritorno alla normalità, dopo due anni di programma ridotto a causa dell’emergenza sanitaria. Quest’anno, invece, l’evento è tornato a dipanarsi su sei giorni, tutto in presenza e con ospiti di grande prestigio. Nota curiosa: per il secondo anno consecutivo il premio principale è andato a un film ungherese.

La cerimonia di premiazione, presentata da Barbara Tarricone, si è aperta con una lettura di Barbara Schiavulli, giornalista di guerra, dedicata all’Afghanistan. Sono poi intervenuti l’assessore regionale Ilaria Cavo, la sindaca Valentina Ghio e Stefano Gallini-Durante, ideatore e presidente della manifestazione.

Il premio per il miglior film è andato a Wild Roots di Hajni Kis, quello per il miglior documentario ad Amuka di Antonio Spanò. Miglior regista è stata proclamata Lena Lanskih per Unwanted, il premio per la migliore attrice è andato a Mia Giraud e Antonija Belazelkoska, protagoniste di Sisterhood, mentre quello per il miglior attore a Gusztáv Dietz per Wild Roots.

La giuria degli studenti ha premiato The Braves di Anaïs Volpé, mentre il pubblico ha scelto come film preferito Wild Roots di Hajni Kis. Ci sono stati poi state due menzioni speciali delle giurie: al film Unwanted di Lena Lanskih e al documentario Dead Sea Guardians di Ido Glass e Yoav Kleinman. È stato inoltre assegnato lo Sky Nature Award al documentario Ride the Wave di Martyn Robertson. Infine, sono stati premiati Rula Jebreal (Human Star Award), Andy Lipkis (Planet Star Award), Casey Affleck (Icon Award) e Joan Bergin (Premio alla carriera). Ieri il Premio alla carriera era stato consegnato anche ad Alessandro Gassmann.

Ricordiamo che la giuria dei film era composta da Rula Jebreal (presidente), Casey Affleck, Dante Spinotti, Joan Bergin e Benedetto Habib; la giuria dei documentari era invece composta da Andy Lipkis, Chiara Francini, Roberto Pisoni e Barbara Schiavulli.

L’albo d’oro del Riviera International Film Festival:

MIGLIOR FILM
2022: Wild Roots di Hajni Kis
2021: As Far as I Know di Nandor Lorincz e Balint Nagy
2020: Relativity di Mariko Minoguchi
2019: Sons of Denmark di Ulaa Salim
2018: Filthy di Tereza Nvotová
2017: El abrazo de la serpiente di Ciro Guerra

MIGLIOR REGISTA
2022: Lena Lanskih (Unwanted)
2021: Malou Reymann (A Perfectly Normal Family)
2020: non assegnato
2019: Tamas Yvan Topolanszky (Curtiz)
2018: Elene Naveriani (I am a Drop of Sun of Earth)
2017: Amanda Kernell (Sami Blood)

MIGLIOR ATTORE
2022: Gusztáv Dietz (Wild Roots)
2021: Julian Vergov (German Lessons)
2020: non assegnato
2019: Guillaume Gouix (Paper Flags)
2018: Sebastien Dewaele, Sam Louwyck e Wim Willaert (Cargo)
2017: Daniil Vorobyev (Out of love)

MIGLIOR ATTRICE
2022: Mia Giraud e Antonija Belazelkoska (Sisterhood)
2021: Kaya Toft Loholt (A Perfectly Normal Family)
2020: non assegnato
2019: Noémie Merlant (Paper Flags)
2018: Sara Forestier (M)
2017: Baya Medhaffer (Appena apro gli occhi)

PREMIO DELLA GIURIA
2022: Unwanted di Lena Lanskih (come “menzione della giuria”)
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: Gwen di William Mc Gregor
2018: non assegnato
2017: Baden Baden di Rachele Lang (come “menzione della giuria”)

ACHIEVEMENT AWARD
2022: non assegnato
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: Fanni Metelius (The Heart)
2018: non assegnato
2017: non assegnato 

SKY SPECIAL AWARD
2022: non assegnato
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: Summer Survivor di Marija Kavtaradze
2018: non assegnato
2017: non assegnato

PREMIO DEL PUBBLICO – SEZIONE FILM
2022: Wild Roots di Hajni Kis
2021:
Spagat di Johannes Koch
2020: Supernova di Bartosz Kruhlik
2019: Hopelessly Devout di Marta Diaz de Lope Diaz
2018: Filthy di Tereza Nvotová
2017: Sami Blood di Amanda Kernell

PREMIO DEL PUBBLICO – SEZIONE DOCUMENTARI
2022: non assegnato
2021: non assegnato
2020: The Need to Grove di Rob Herring, Ryan Wirick
2019: non assegnato
2018: non assegnato
2017: non assegnato

MIGLIOR DOCUMENTARIO
2022: Amuka di Antonio Spanò
2021: Newtopia di Audun Amundsen
2020: Strike! – Fighting for the Future di Francesca Floris, Pietro Jellinek, Davide Petrosino
2019: Chasing The Thunder di Marc Levin
2018: Blue di Karina Holden
2017: non assegnato

MENZIONE SPECIALE – SEZIONE DOCUMENTARI
2022: Dead Sea Guardians di Ido Glass e Yoav Kleinman
2021: The Magnitude of All Things di Jennifer Abbott
2020: non assegnato
2019: non assegnato
2018: non assegnato
2017: non assegnato

PREMIO DELLA GIURIA DEGLI STUDENTI
2022: The Braves di Anaïs Volpé
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: Chasing The Thunder di Marc Levin
2018: Living in the Future’s Past di Susan Kucera
2017: non assegnato

PREMIO ALLA CARRIERA
2022: Joan Bergin e Alessandro Gassmann
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: Eddy Moretti
2018: Matthew Modine
2017: non assegnato

ICON AWARD:
2022: Casey Affleck
2021: Aubrey Plaza
2020: Claudia Gerini
2019: Claire Forlani
2018: non assegnato
2017: non assegnato

HUMAN STAR AWARD:
2022: Rula Jebreal
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: non assegnato
2018: non assegnato
2017: non assegnato

PLANET STAR AWARD:
2022: Andy Lipkis
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: non assegnato
2018: non assegnato
2017: non assegnato

SKY NATURE AWARD:
2022: Ride the Wave di Martyn Robertson
2021: non assegnato
2020: non assegnato
2019: non assegnato
2018: non assegnato
2017: non assegnato

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome