Nido di vipere

Una ronde allegramente mortale inseguendo una borsa di soldi

0

Nido di vipere
di Kim Yong-Hoon
con Jeon Do-yeon, Woo-sung Jung, Yuh Jung Youn, Seong-woo Bae, Hyeon-bin Shin

Una borsa Louis Vuitton piena di soldi sporchi che sta dove non dovrebbe stare, il solito sprovveduto che si porta via i soldi ma non sa gestire la tensione, il padrone – diciamo così- dei soldi che li rivuole indietro, una donna terribile che semina cadaveri sulla pista dei soldi, uno che i soldi li deve restituire, un killer cannibale, un fesso che ammazza le persone sbagliate per amore. Nido di vipere è una ronde in cui invece di spostarsi gli amori si spostano i dolori (e i soldi) e in cui nessuno è davvero innocente e tutti i colpevoli non sono abbastanza profondi da complicarti la vita con domande esistenziali. È un esercizio più ginnico che di stile (spesso molto veloce, quasi acrobatico) dove per esempio- essendo un film coreano- lo spettatore che ama il genere noir si può esercitare a vedere quanto è distante e quanto è vicino alla critica sociale di un Parasite, quando e come proveranno a farne un remake Usa, a quanti modelli precedenti si è ispirato, quante citazioni ci sono anche nella sequenza cronologica alterata.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome