Musicultura 2023, i nomi dei 16 finalisti

0
Musicultura

Musicultura annuncia oggi i nomi dei 16 finalisti della XXXIV edizione del Concorso che dal 1990 scopre, premia e valorizza giovani artisti in grado di contribuire all’evoluzione stilistica e al ricambio generazionale della canzone italiana di qualità.

Ecco i loro nomi, con le città di provenienza e i titoli delle rispettive canzoni, delle quali sono tutti autori o autrici:

Lamante, Schio (Vicenza) – L’ultimo piano
Zic, Firenze – Futuro stupendo
Lilo, Busto Arsizio (Varese) – Gospel 121
Santamarea, Palermo –Santamarea
cecilia, Pisa – Lacrime di piombo da tenere con le mani
Caponetti, Osimo (Ancona) – Maionese
Ilaria Argiolas, Roma – Vorrei guaritte io
Michele Braganti, San Giustino (Perugia) – La migliore soluzione
Frenesi, Torino –Deja
Nervi, Firenze – Sapessi che cos’ho
Ferretti, Mogliano (Macerata) –Sorgono
Amarti, Ferrara – Pietra
Mira, Casapulla (Caserta) – Morire con te
Rosewood, Terni – Sigarette
Cristiana Verardo, Lecce – Ho finito le canzoni
Simone Matteuzzi, Milano – Ipersensibile.

«Sono giovani artisti e artiste – commenta il direttore artistico Ezio Nannipieri che con ispirazione, indipendenza, senso di dignità scardinano le logiche industriali della filiera produttiva della canzone, fanno entrare aria pulita in stanze chiuse, ognuno con una propria, spesso imprevedibile, specificità».

Il percorso di selezione

La rosa dei finalisti di Musicultura è frutto di una selezione articolata, iniziata nel novembre scorso con il vaglio delle 2.226 canzoni presentate in concorso dai 1.113 artisti iscritti, nuovo record di partecipazioni per il rinomato Concorso dedicato alla Canzone Popolare e d’Autore.

Fra tutte le proposte, 56 sono state poi convocate a Macerata per partecipare alle Audizioni Live, di fronte alla commissione d’ascolto e al pubblico che per dieci giorni consecutivi ha gremito il Teatro Lauro Rossi, con dirette streaming che hanno superato il mezzo milione di visualizzazioni.

I concerti di presentazione dei finalisti

La presentazione ufficiale dei 16 finalisti di Musicultura 2023 avverrà in anteprima nazionale il 4 e il 5 maggio a Recanati, nella suggestiva cornice della città leopardiana che vide nascere il Festival nel 1990, con Fabrizio De André e Giorgio Caproni primi firmatari del progetto.

Due concerti in programma al Teatro Persiani daranno modo ai giovani protagonisti del concorso di esibirsi rigorosamente dal vivo con le loro canzoni e di raccontarsi al pubblico. Otto di loro saliranno sul palco nella serata del 4 maggio, i restanti otto in quella seguente.

Le due serate saranno condotte da John Vignola, Marcella Sullo e Duccio Pasqua e trasmesse in diretta da Rai Radio 1, la radio ufficiale di Musicultura.

Le canzoni finaliste andranno a comporre il CD Compilation di Musicultura 2023 e passeranno in mano alla programmazione radiofonica di Rai Radio1.

Gli ospiti delle serate

Non mancheranno anche importanti ospiti. Già confermate le gradite partecipazioni di Mario Venuti (4 maggio) e di Dente (5 maggio).
Riunire sullo stesso palco giovani artisti agli inizi delle loro carriere e protagonisti della canzone che hanno già alle spalle esperienze importanti è infatti un modo concreto per alimentare quel sano confronto espressivo intergenerazionale che rientra fra le finalità del progetto Musicultura.

L’evento aprirà anche un’importante finestra internazionale sulla Città dell’Infinito. Sull’onda della media partnership di Musicultura con la Rai arriverà infatti a Recanati una troupe di RAI Italia per seguire da vicino questo importante snodo del concorso. I servizi che verranno realizzati raggiungeranno i due milioni di utenti che l’emittente conta nei cinque continenti.

Il gran finale allo Sferisterio di Macerata

Otto saranno alla fine i vincitori di Musicultura che si esibiranno con i prestigiosi ospiti italiani ed internazionali nelle serate di spettacolo finali del Festival il 23 e il 24 giugno allo Sferisterio di Macerata.

Sei degli otto vincitori saranno designati dal Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura, quest’anno composto da Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Giorgia, La Rappresentante di Lista, Dacia Maraini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Boosta, Fabrizio Bosso, Angelo Branduardi, Cristina Donà e Irene Grandi.
I restanti due vincitori saranno scelti da Musicultura.

Sarà infine il voto dei 2.400 spettatori dello Sferisterio ad eleggere il vincitore assoluto del Concorso, al quale andrà il Premio Banca Macerata di 20.000 euro.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome