Almodovar- la forma del desiderio- rassegna cinematografica

Da lunedì 12 giugno a lunedì 10 luglio 2023 al cinema Beltrade Milano, via Oxilia, 10 un omaggio di cinque film dedicato al grande regista spagnolo

0
Tacchi a spillo

I film in edizione restaurata sono in lingua originale con sottotitoli italiani

Ex animatore della Movida, gay dichiarato e autorevole interprete del melodramma a forti tinte, Pedro Almodovar, detto “Don Pedro della Mancia”, terra nella quale è nato nel 1949, è stato sempre considerato il più eccentrico e trasgressivo dei registi spagnoli. Collaboratore di riviste underground, sceneggiatore di fumetti e cantante di musica leggera, dopo un breve tirocinio nel cortometraggio, esordisce alla regia nel 1980 con Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio, a cui fa seguito Labirinto di passioni del 1982 e L’indiscreto fascino del peccato (10 luglio ore 21.40) del 1983, una commedia satirica postmoderna, che è in realtà una metafora sulla Spagna degli anni Ottanta, conformista e bigotta, non ancora capace di superare lo choc della fine dell’era franchista. Nel 1984 Almodovar firma Che ho fatto per meritarmi questo (il 3 luglio ore 21.40), una commedia nera sulla monotonia e mediocrità della famiglia spagnola media. Del 1987 è La legge del desiderio (26 giugno ore 21.40), una sorta di 8 e mezzo spagnolo in chiave gay e nel 1988 è la volta di Donne sull’orlo di una crisi di nervi (19 giugno ore 21.40), ispirato liberamente alla Voce umana di Cocteau, elegante commedia degli equivoci in stile Hollywood, che lancia il regista nel firmamento cinematografico internazionale. Nel 1991 la sua fama è consolidata da Tacchi a spillo (12 giugno ore 21.40), un misto tra giallo, melodramma e musical, interpretato ancora da Victoria Abril e da Miguel Bosé nel doppio ruolo di un giudice e di un travestito.

Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente collabora a Diari di Cineclub, Grey Panthers, il Migliorista, Riquadro.com, pagina facebook Sncci Lombardia. Ha pubblicato nel 2021 per Aiep Editore “L’altra metà del pianeta cinema-100 donne sul grande schermo” e nel 2022 per Haze Auditorium Edizioni “Cinemiracolo a Milano. Cineclub, cinema d’essai e circoli del cinema dalla Liberazione a oggi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome