Venezia 80. The Palace

Il Millennium Bug secondo Polanski. Davvero Polanski?

0

31 dicembre 1999: il millennium bug doveva essere catastrofico: i computer non avrebbero saputo gestire il passaggio al 2000 e sarebbero saltate reti, impianti ed economie. Lo sapete: la fine del mondo non ci fu. Ma immagini che se Polanski racconta quel capodanno all’Hotel Palace di Gstaad, dove di solito vanno VIP e ricchi, c’è da aspettarsi una bella sferzata ironica. No. A parte un inizio sul personale addestratissimo dell’hotel che ricorda un po’  Wes Anderson, quando arrivano gli ospiti il film cambia. A un certo punto pensi che si sposti verso La pantera rosa ma senza un ispettore Clouseau, poi prende una linea da commedia natalizia sulla neve che sarebbe cattiveria definire vanziniana: signore e signori rifatti -spicca Mickey Rourke-  e chirurghi plastici chiamati al controllo di deiezioni canine, atti di cafoneria più o meno stravisti e la classica barzelletta del 97enne morto nel coito con la sposa 22 enne impigliata nell’arnese eretto. Il fatto che quella notte Boris Eltsin abbia passato la Russia nelle mani di Putin e la presenza di oligarchi (o mafiosi non è chiaro) può solo peggiorare l’umore. Ma Polanski dov’era mentre lo giravano e si parlava del pisello di Bongo (anche produttore)?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome