Venezia 80. Memory

Donna che non vuole ricordare incontra uomo che perde la memoria breve. È l'amore

0

Jessica Chastain frequenta gli alcolisti anonimi, aiuta in un centro per infelici e ha brutti ricordi che tiene blindati. Peter Sarsgaard un giorno la segue senza motivo: lui il passato lo ricorda, ma perde il presente. Lei gli rinfaccia un passato che lui non ha e capiamo che Jessica ha dei problemi. Ma l’insistenza e la tenerezza dello smemorato Peter la conquistano. Lui ha bisogno di qualcuno che l’assista, lei cerca un lavoro, insieme trovano l’amore, ma la censura sociale per un’alcolista bugiarda e uno smemorato dolcissimo è forte. Non ha diritto all’amore un uomo solo perché non si ricorda perché si è innamorato? Tutte le memorie di Memory hanno l’effetto catartico di una tragedia, e la vera memoria rimossa alla fine viene fuori. Michel Franco (autore degli ostici Nuevo orden e Sundown) confeziona una dramma duro e insieme tenero di quadratura mozartiana. Non ha una nota di troppo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome