Sanremo 2024, ecco l’elenco dei Big tra pronostici rispettati e sorprese

0
Amadeus Sanremo
© ANSA/Ettore Ferrari

Sì, d’accordo, quando si parla di Festival di Sanremo non c’è particolare — da svelare o già svelato — che venga ritenuto di scarsa rilevanza. Ma per chi considera la kermesse ligure un evento artistico e di costume imprescindibile, mai nessun annuncio avrà la rilevanza della quasi solenne elencazione dei Big in gara.

Ecco, dopo settimane di totonomi e speculazioni, siamo finalmente arrivati proprio a QUEL giorno topico. Giorno che si è aperto con un “annuncio nell’annuncio”: con una modifica estemporanea del regolamento, infatti, i Big selezionati sono passati dagli iniziali 23 a 27, arrivando così — con i tre giovani — alla cifra monstre di ben 30 artisti in gara.

L’elenco ufficiale

Il conduttore e direttore artistico Amadeus ha dunque appena ufficializzato al Tg1 i nomi dei protagonisti della musica che saliranno sul palco dal 6 al 10 febbraio del prossimo anno, in ordine casuale:

Fiorella Mannoia
Geolier
Dargen D’Amico
Emma
Fred De Palma
Angelina Mango
La Sad
Diodato
Il Tre
Renga e Nek
Sangiovanni
Alfa
Il Volo
Alessandra Amoroso
Gazzelle
Negramaro
Irama
Rose Villain
Mahmood
Loredana Bertè
The Kolors
BigMama
Ghali
Annalisa
Mr. Rain
Maninni
Ricchi e Poveri

Pronostici rispettati, sorprese, veterani e prime volte

La maggior parte dei pronostici della vigilia convergevano unanimemente su alcuni nomi  — tra essi, Annalisa, Angelina Mango e The Kolors, protagonisti assoluti degli scorsi mesi con i loro tormentoni  — che non era poi così difficile immaginare estremamente plausibili. E infatti i suddetti pronostici non sono stati smentiti.

Amadeus si conferma abile come pochi a convincere “vecchie glorie” della canzone italiana, dalla lunghissima e inscalfibile carriera, a rimettersi in gioco con colleghi ben più giovani anagraficamente e in termini d’esperienza: i Ricchi e Poveri rappresentano la quota “grande ritorno” del 2024.

Fiorella Mannoia, Mahmood, Loredana Bertè, Irama, Emma, Diodato, Il Volo, Sangiovanni, Renga e Nek sono invece da annoversarsi tra coloro che le emozioni di quel palco le conoscono benissimo, avendole vissute più volte in vesti diverse: nelle prossime settimane dedicheremo a ciascuno di loro uno spazio per raccontarne le precedenti esperienze sanremesi.

Infine, le prime volte assolute: Alessandra Amoroso, i Negramaro, ma anche Il Tre, La Sad, Gazzelle, BigMama, Maninni, Geolier, Fred De Palma. Per alcuni di loro, assi e poltrone dell’Ariston non sono del tutto nuove — i Negramaro concorsero nella Sezione Giovani nel 2005, Maninni era tra i finalisti di “Sanremo Giovani” lo scorso anno —,  ma per tutti è nuovo l’ingresso effettivo nel meccanismo della gara principale.

I finalisti di “Sanremo Giovani”

Questo l’elenco dei 12 artisti esordienti che, con la finalissima di “Sanremo Giovani” del prossimo 19 dicembre, proveranno a conquistare i tre accessi disponibili al palcoscenico del Teatro Ariston:

1) DipintoCriminali
2) FellowAlieno
3) NausicaFavole
4) OminiMare Forza 9oi
5) bnkr44 Effetti speciali
6) LARABoulevard
7) Grenbaud Mama
8) Jacopo SolCose che non sai
9) Lor3nFiore D’inverno
10) Santi FrancesiOcchi tristi
11) Tancredi Perle
12) Vale LP Stronza

Co-conduttrici, co-conduttori e ospiti… in progress

Nei giorni scorsi vi abbiamo dato puntuale conto degli annunci riguardanti la co-conduzione delle serate e gli ospiti speciali dell’evento. Ecco un riepilogo: Marco Mengoni affiancherà Amadeus nella serata inagurale, il 6 febbraio: Giorgia farà la stessa cosa il giorno successivo, e la seguiranno Teresa Mannino l’8 e Lorella Cuccarini nell’appuntamento del 9 dedicato alle cover. L’inossidabile Fiorello chiuderà il Festival accanto al suo storico sodale il 10.

Per quanto concerne gli ospiti, finora solo il Maestro Giovanni Allevi ha confermato la sua presenza mercoledì 7: un emozionante ritorno alla performance dal vivo dopo il drammatico annuncio della grave patologia che l’ha colpito ormai un anno e mezzo fa. Qualche giorno fa, il Corriere della Sera ha dato ormai per certa la presenza a Sanremo di Russell Crowe, già sul palco dell’Ariston, in veste di musicista, nel 2001. Il Premio Oscar sembra aver confermato che si tratta solo di definire gli ultimi dettagli:

Aspettiamo conferme, dunque, e le prossime news che non tarderanno ad arrivare.

Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome