Musicultura 2024, ecco i 60 ammessi alle audizioni live

0
Musicultura 2024 _ Audizioni Live

Dopo l’ennesimo record di partecipazioni al Festival con 1.187 artisti e la novità di Musicultura Première – la piattaforma digitale che ha messo in vetrina le centouno proposte in concorso più meritevoli, registrando 100.000 visualizzazioni e 25.000 espressioni di voto – l‘edizione 2024 di Musicultura, la numero XXXV, entra nel vivo con l’annuncio dei 60 artisti che accedono alle audizioni live.

Il direttore artistico Ezio Nannipieri ha svelato oggi i loro nomi nel corso di una conferenza stampa: la rosa delle 60 proposte in gara nel 2024 è composta da 11 band e da 49 solisti e soliste. Tra le regioni italiane di provenienza più rappresentate troviamo al primo posto la Lombardia con ben 13 artisti, seguita dall’Emilia Romagna con 8 e dal Lazio e dalla Sicilia con 6 artisti per ciascuna.

Le parole di Nannipieri: «C’è in giro un eccesso di canzoni, citando Samuele Bersani, che sembrano copie sbiadite di mille riassunti, Musicultura serve a contrastare questa tendenza che in sé troviamo triste, attraverso scelte artistiche precise. Chi ama le canzoni, la loro potenzialità di accompagnare e a volte ribaltare le nostre vite, non può accontentarsi della pedanteria estetizzante di produzioni ottime ma senz’anima, o quasi.  Le sessanta proposte che arrivano a queste audizioni, con la loro varietà stilistica e vitalità di contenuti dimostrano che l’immaginazione artistica delle nuove generazioni è in buona salute, testimoniano insomma che il problema non è a monte della filiera della canzone, semmai a valle».

Questi i nomi dei 60 artisti convocati alle Audizioni Live di Musicultura 2024, tutti autori e autrici delle loro canzoni

/handlogic (Firenze)
Aigì (Tropea)
Alec Temple (Cremona)
Alessio Alì (Gioiosa Ionica)
Alessandra Bosco (Milano)
Andrea Di Donna (Roma)
Anna Castiglia (Catania)
Ardo (Vasto)
Belfiore (Ravanusa)
Bianca Frau (Sassari)
Boetti (Roma)
CORDIO (Catania)
dada sutra (Milano)
De.Stradis (Bologna)
DELVENTO (Messina)
Dena Barrett (Viareggio)
Eda Marì (San Lucido)
Edel (Roma)
Eugenio Sournia (Livorno)
FALCE (Cumiana)
feeda (Sala Consilina)
fil (Torino)
Francesco Faggi (Forlì)
gaberlover (Palermo)
Glas (Catanzaro)
Helle (Bologna)
Heren Wolf (Montemiletto)
Il Generatore di Tensione (Bologna)
Irene Buselli (Genova)
Lou Tapage (Cuneo)
Malamore (Lecce)
Marco Boccuto (Monza)
Marilena Anzini (Busto Arsizio)
Marta Frigo (Milano)
Michelangelo Martin (Potenza Picena)
Minimo Vitale (Aosta)
mmara (Milano)
MonnaElisa (Forlì)
My Girl Is Retro (Perugia)
Nico Arezzo (Bologna)
Nicole Bullet (Palermo)
Nyco Ferrari (Milano)
Ormai (Cantù)
Pit (Segrate)
Poetica da Combattimento (Ascea)
PORCE (Carugate)
Roncea (Vezza d’Alba)
Rossana De Pace (Mottola)
Sandro Barosi (Cremona)
Santoianni (Vigevano)
Serepocaiontas (Latina)
The Snookers (Morbegno)
Tina Platone (Mirandola)
Tommi Scerd (Genova)
unadasola (Pietrasanta)
Valentina Tioli (Modena)
Velia (Roma)
VERI (Pesaro)
Viola Violi (Grosseto)
Went (Bari)

Lo svolgimento delle audizioni live

Gli artisti convocati alle Audizioni Live esibiranno sei alla volta, rigorosamente dal vivo sul palco del Teatro Lauro Rossi di Macerata, nel corso di dieci serate di spettacolo aperte liberamente al pubblico, in programma continuativamente dal 1 al 10 marzo con inizio alle ore 21 e la domenica alle ore 17.

I biglietti, gratuiti, sono prenotabili qui.

Le dirette streaming sui social di Musicultura permetteranno di seguire anche da casa la qualità della kermesse musicale. Da segnalare anche la presenza di Rai Italia, con i suoi 120 milioni di spettatori disseminati nei cinque continenti, che seguirà le Audizioni Live con servizi e approfondimenti dedicati.

Non mancheranno ospiti speciali, tra cui il giornalista e critico musicale di Rai Radio 1 John Vignola sabato 2 marzo, e Piero Pelù, di recente entrato a far parte del Comitato Artistico di Garanzia, che porterà la sua amichevole testimonianza sul palcoscenico del Festival martedì 5 marzo.

Dalle Audizioni Live di emergeranno i 16 progetti artistici finalisti, che passeranno al vaglio del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura 2024, formato da: Francesco Amato, Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Dardust, Teresa De Sio, Giorgia, Mariangela Gualtieri, La Rappresentante di Lista, Dacia Maraini, Ermal Meta, Mariella Nava, Piero Pelù, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni e Sandro Veronesi.

Tra i 1.187 partecipanti al concorso, otto saranno i vincitori di Musicultura che si esibiranno, con prestigiosi ospiti italiani ed internazionali, nelle serate finali del Festival il 21 e 22 giugno allo Sferisterio di Macerata. Lì sarà il voto del pubblico ad eleggere il vincitore assoluto del Concorso, al quale andrà il Premio Banca Macerata di 20.000 euro.

Confermato il premio PMI

Tra le novità che riguardano il concorso, c’è il consolidamento della partnership tra Musicultura e PMI (Produttori Musicali Indipendenti), avviata nella scorsa edizione con l’istituzione del Premio PMI per il miglior progetto discografico.

Da quest’anno, infatti, la vetrina delle Audizioni Live diviene un osservatorio privilegiato di ascolto per le aziende associate a PMI. Queste etichette avranno modo di esplorare e valutare uno spaccato di creatività musicale giovanile, selezionato da Musicultura con criteri di qualità, per contribuire direttamente, nei casi di interesse, a indirizzarlo su percorsi di valorizzazione discografica.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome