A Sanremo, gran finale al Festival della Parola Reloaded: 100 batteristi per “fare rumore”

0
Festival della Parola Reloaded

Dopo aver portato nella Città dei fiori e della musica grandi ospiti come Gino Cecchettin, Valter Weltroni, Beppe Carletti, Cochi Ponzoni e altri, gran finale a Sanremo del Festival della Parola Reloaded, organizzato da Le Muse Novae con la direzione artistica del giornalista e scrittore Massimo Poggini.

Oggi, domenica 7 aprile, alle 11.30 nella centralissima piazza Borea D’Olmo si svolgerà un flash mob cui parteciperanno 100 batteristi. È un flash mob che riprende l’argomento iniziale, cioè “fare rumore” contro il femminicidio e le discriminazioni di genere. Gli studenti delle scuole cittadine leggono brani tratti dal libro di Gino Cecchettin, “Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia” (Rizzoli), di cui si è parlato il primo giorno della manifestazione.

Sempre sensibile al tema dei diritti, il Festival ha affrontato negli anni il diritto alla salute, all’accoglienza, alla legalità e i diritti fondamentali delle donne iraniane a vivere libere e in un paese democratico. Quest’anno si unisce a chi lotta tutti i giorni contro la violenza di genere.

Per l’occasione un nutrito gruppo di musicisti viene fatto scendere in piazza per “fare rumore”: come già detto, 100 batteristi suoneranno la loro canzone contro il femminicidio, in un flash mob dedicato a figlie, sorelle, madri e mogli vittime di uomini violenti.
E non è tutto: ci sarà molto più rumore a Sanremo domenica mattina perché il pubblico sarà parte integrante dello spettacolo: infatti verranno distribuiti fischietti che i presenti potranno suonare, in una sinfonia corale per dire No ai maltrattamenti e per sempre Sì al coraggio e all’amore.

Una conclusione sicuramente d’impatto per il Festival della Parola Reloaded, che è ripartito da Sanremo con grandi ambizioni per il futuro.

Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome