Un Premio per ricordare Bruno Bottiroli

0
Bruno Bottiroli

Bruno Bottiroli era un ragazzo innamorato della musica. Il destino lo aveva fatto nascere a Porretta Terme, paese di 4.000 abitanti sull’Appennino Tosco-Emiliano conosciuto nei circuiti blues americani grazie a un bel festival che da anni porta lassù grandi nomi del blues. 

Bruno dalla musica è stato sempre attratto, iniziando a studiarla già da bambino. A 13 anni ricevette in regalo un pianoforte, che diventò il suo miglior amico. E due anni più tardi comincio a scrivere le prime canzoni. Contemporaneamente inizia a partecipare a tutti i festival che si svolgono in zona, e anche un po’ più in là. Ne vince alcuni, e comunque ottiene regolarmente ottimi piazzamenti.
Perde il padre che è ancora un ragazzo, per reazione si rifugia sempre più nella musica, dicendo che è «un posto magico dove sfogare le sofferenze».

Si identifica sempre più in un genere che è un mix tra il melodico e il funk rock. A 17 anni entra nella compagnia musicale bolognese “Aspettando Broadway”, debuttando in uno spettacolo intitolato Musical Fever. Due anni dopo firma il primo contratto discografico, pubblicando il primo singolo. Continua a studiare e scrivere canzoni, e a 21 anni incide un album, Palabras, contenente dieci brani inediti. Per inseguire il suo sogno e avere più possibilità, lascia il paese natale e si trasferisce a Milano. Ma poco più di un anno dopo muore all’improvviso a causa di un arresto cardiaco. Aveva 23 anni.

Nel 2017 sua madre organizza un memorial il cui primo obiettivo è tenere vivo il ricordo di quel ragazzo che tanto amava la musica. Ma mamma Mabel non si accontenta, si dà da fare per organizzare altri memorial e soprattutto fa nascere il Premio Bruno Bottiroli, la cui prima edizione si svolge nel giugno 2019 a Porretta Terme. Invece la fase finale di quella di quest’anno, la quarta, si svolgerà il 18 e 19 maggio all’auditorium della Casa della Cultura Italo Calvino di Calderara di Reno, poco fuori Bologna. 

In gara ci sono diverse categorie: gli interpreti presentano un brano già noto; mentre cantautori e band devono proporre un inedito. È inoltre previsto uno spazio non competitivo per junior (ragazzi che non hanno ancora compiuto i 14 anni) e senior (età minima 60 anni). 

Lo scorso 26 e 27 aprile si sono svolte le preselezioni a Mantova. Questi sono i semifinalisti nella sezione inediti/cantautori:

Alessandro D’Andrea
Alex Randagio
Cioko
Salvatore Criscione
Nicole Saccardo
Luca Lombini
Asap
Andrea Barbaro
Solo Tanza
Double Face
Arnica
Pino Paolesi
Antonino Fiorello
Michela Nico
Angelo Rodà

Questi invece sono i semifinalisti nella categoria interpreti, che presenteranno una cover:

Tore
Fabio Bonaiuti
Massimiliano Dall’Olio
Carlo Farci
Andrea Barbaro
Chiara Morabito
Sandra Cillerai
Duo Asap 
Lucrezia Moiola 
Luca Lombini
Giuseppe Dilillo
Federico Schintu
Kautar
Chiara Borelli
Salvatore Criscione
Cioko
Arnica

Infine, ecco i 5 gruppi già ammessi alla finale:          

Twist of Fate
Blesk
Davide Lucchini Band
Emozioni Sonore
Curse Behind

Alla finale del 19 maggio saranno ammessi complessivamente una quindicina di concorrenti nelle tre categorie competitive.

 

Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome