Sul Lago Maggiore torna il festival “Musica e Spiritualità”

0
Musica e Spiritualità

“Musica e Spiritualità” e stata una delle novità nel ricco panorama estivo dei festival italiani nel 2023. Adesso la rassegna torna, conservando la formula originale, quella di portare la nuova musica italiana in una delle aree  di maggiore suggestione naturalistica d’Italia, tra le alture del VCO  e il  Lago Maggiore.

Qui, la musica incontra la spiritualità attraverso una serie di appuntamenti con alcuni tra i protagonisti più originali della nuova cultura sonora italiana. Al dì là dei diversi linguaggi.

Si parte con il ‘Rinascimento’ della musica popolare salentina. Il tamburellista e cantante Antonio Castrignanò  con il suo gruppo farà ballare Verbania con il battere ipnotico e tribale della pizzica più originale, lontana dalle cartoline turistiche.

Poi, due tra i nomi più acclamati della nostra canzone d’autore, raffinati interpreti di ballate fortemente intrise di sentimento, Cristina Donà (nella foto) e Paolo Benvegnù.

Il 21 luglio, per la prima volta, “Musica e Spiritualità” ospita un’artista di musica classica: Laura Marzadori, primo violino di spalla della Scala, star internazionale, che proporrà, dopo la conversazione, un repertorio dalle grandi pagine della classica.

Piazze che rinascono e che tornano a essere luogo di incontro, di condivisione, il ‘cuore’ di piccole comunità che si aprono anche a un pubblico più giovane.

L’ambiente che ospita il Festival è naturalmente votato a questi appuntamenti, pensiamo ai Sacri Monti, ma anche alla presenza nell’area del grande Tempio Buddista di Albagnano. “Musica e Spiritualità” riporta l’accento e l’attenzione sull’interrogarsi, sul riflettere su cosa la musica d’autore può fare per dare voce a  un bisogno interiore.

In questa direzione si muove l’edizione 2024, che conferma la formula, che ha avuto un grande successo lo scorso, con una serie di conversazioni intime, nelle piazze, nei parchi, in mezzo al verde, dove alcuni tra gli artisti della nuova musica italiana sono diventati protagonisti di un racconto unico, offrendosi al pubblico in una chiave personale, diventando parte delle comunità che li hanno accolti.

Regalando, dopo la conversazione, un concerto rigorosamente in acustico, pensato appositamente per i luoghi scelti, con reinterpretazioni personali del loro repertorio che sarà possibile ascoltare solo in questa occasione.

Sarà come essere nel salotto della loro casa, per una condivisione artistica senza barriere, rilassante, che unisce davvero il musicista e il pubblico.

Tutti gli spettacoli saranno quindi della prime assolute, uniche e irripetibili, produzioni pensate e realizzate solo per il festival, un unicum nel panorama musicale italiano.

Quelli annunciati sono i primi nomi del festival che proseguirà poi anche con altri appuntamenti che verranno annunciati a breve e con una appendice in autunno.

La direzione artistica di “Musica e Spiritualità” è di Simona Eugenelo. Inizio ore 21. Ingresso gratuito

Programma

Domenica 2 giugno. Verbania-Intra Villa Maioni. Inaugurazione con Antonio Castrignanò (in collaborazione con Cross Project)

Venerdì 5 luglio. Verbania-Intra Parco Besozzi Benioli Via San Vittore, 1. Cristina Donà

Giovedì 11 luglio, Baveno, Piazza della Chiesa. Paolo Benvegnù

Domenica 21 luglio, Albagnano di Bèe. Kunpen Lama Gangchen, Laura Marzadori

Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome