Ticketmaster e Live Nation sotto attacco hacker, sottratti i dati di 560 milioni di utenti

0
live nation

Il gruppo hacker ShinyHunter ha annunciato di aver completato con successo un attacco a Ticketmaster e alla sua proprietaria Live Nation. I pirati informatici hanno pubblicato sul dark web un database di enormi dimensioni (1,3 TB), contenente i record completi di oltre 560 milioni di utenti.
Tra i dati sottratti risultano nomi ed indirizzi completi, cronologia dei biglietti acquistati e perfino informazioni (seppur parziali) sul metodo di pagamento utilizzato per l’acquisto.

Il gruppo ShinyHunters è famoso per attacchi a grandi società: formatosi con tutta probabilità nel 2020, ha già portato a compimento una cinquantina di attacchi, tra confermati o sospettati. Tra le vittime illustri ci sono perfino Microsoft e l’operatore di rete mobile statunitense AT&T.

Da parte di Live Nation e Ticketmaster, nel frattempo, non sono giunte comunicazioni di alcun tipo riguardo l’attacco degli hacker e l’effettivo furto del database. I loro social, infatti, continuano a pubblicare notizie e informazioni sugli eventi in corso e annunciati come se niente fosse.

Per Ticketmaster, infine, non si tratta nemmeno del primo incidente di questo tipo: in passato aveva subìto tentativi di acquisto di biglietti da parte di bot, oltre ad aver ricevuto persino una accusa di cyberspionaggio dall’azienda rivale Songkick.

In generale per le due aziende non è un momento felicissimo: da anni giunge da più parti l’accusa di operare in un regime di monopolio e di concorrenza sleale, e proprio la settimana scorsa il Dipartimento di Giustizia statunitense ha denunciato formalmente le due aziende.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome