Musicultura 2024, ecco il ricco programma de “La Controra”

0
Musicultura

Riflettori puntati sulla XXXV edizione di Musicultura, in vista delle serate finali del 21 e 22 giugno a Macerata, dove gli otto giovani vincitori del Festival Anna Castiglia, Bianca Frau, De.Stradis, Eugenio Sournia, Helle, Nico Arezzo, Nyco Ferrari e The Snookers si contenderanno il titolo di Vincitore assoluto 2024 e il Premio Banca Macerata di 20 mila euro, grazie ai voti dei 2.500 spettatori presenti in ogni serata di spettacolo.

Enzo Avitabile, Alessandro Bianchi, Serena Brancale, Diodato, Filippo Graziani, Marcin, Nada e Carlotta Proietti sono i nomi degli ospiti già confermati che si esibiranno con i vincitori finalisti sul maestoso palco dello Sferisterio il 21 e 22 giugno.

Gli ospiti de “La Controra”

Intanto Musicultura scalda i motori con l’apertura de “La Controra”, la settimana del Festival che anima le piazze e i cortili del centro storico di Macerata, con un ricco programma di eventi giornalieri, tutti a ingresso libero. Tanti gli ospiti che si racconteranno e si esibiranno negli angoli più suggestivi della città, tra cui Fabio Concato, Diego Bianchi, Gigliola Cinquetti, Serena Grandi, Mimmo Locasciulli, Mauro Pescio, Cochi Ponzoni, Luigi Fontana, Marcin, Renzo Rubino, Serena Brancale, Filippo Graziani e Gek Tessaro.

18 giugno

Tra gli appuntamenti principali martedì 18 giugno alle 18.45, nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi, Gigliola Cinquetti presenterà il suo memoir “A volte si sogna” edito da Rizzoli, dove si racconta per la prima volta al pubblico. Un incontro condotto dal poeta e scrittore Ennio Cavalli che vedrà la partecipazione del cantautore Mimmo Locasciulli.

21.15: Fabio Concato aprirà musicalmente l’intensa settimana de “La Controra” con il concerto live “Musico Ambulante” nella centralissima Piazza della Libertà. A quarant’anni dall’uscita di Fiore di Maggio, un viaggio tra musica e parola dagli esordi ai singoli dell’ultimo album, in un interplay complice ed elegante con i musicisti Ornella D’Urbano (arrangiamenti, piano e tastiere), Stefano Casali (basso), Larry Tomassini (chitarre) e Gabriele Palazzi (batteria).

19 giugno

Nella ricorrenza dei dieci anni dalla scomparsa dell’amato artista maceratese Enrico Sbriccoli, in arte Jimmy Fontana, numerosi sono gli appuntamenti in città a lui dedicati: dunque, si parte alle 10 con il seminario all’Università di Macerata a cura del Prof. Massimiliano Stramaglia “La vita e le opere del grande artista fra cultura popolare e immaginario collettivo”, e si prosegue alle 18 nel Loggiato del Palazzo degli studi con la cerimonia di intitolazione e scoprimento della targa a lui dedicata.

18.30: alla Galleria Scipione, Luigi Fontana presenterà il libro dedicato al padre “Il mondo che sarà” in un incontro condotto dal critico musicale e conduttore di Rai Radio1 John Vignola.

21.15: in Piazza della Libertà, nell’ atteso appuntamento con il “Concerto dei Vincitori di Musicultura” condotto da John Vignola di Rai Radio 1, Luigi Fontana offrirà un omaggio musicale al padre Jimmy. Sempre mercoledì 19 giugno alle 18.45, nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi, Serena Grandi incontrerà il pubblico nell’evento “La vita è un racconto” condotto dal poeta e scrittore Ennio Cavalli.

20 giugno

Giovedì 20 giugno alle 18.45 nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi Aurelio “Cochi” Ponzoni sarà il protagonista dell’incontro condotto da John Vignola “La versione di Cochi”, sessant’anni di spettacolo, teatro, cabaret, cinema e tv, fissati nell’immaginario comico degli italiani. Alle 18 al Teatro Lauro Rossi l’illustratore e autore di libri per bambini Gek Tessaro presenterà “Pinocchio”, una rappresentazione di teatro disegnato per grandi e piccini da lui diretto in collaborazione con Lella Marazzini.

21 giugno

Musicultura e Macerata Opera Festival si uniscono per festeggiare la Festa della Musica nel solstizio d’estate: in programma ben 11 eventi per tutti i gusti, dall’opera lirica al cantautorato italiano, visibili sul sito del Festival a QUESTO indirizzo.

Tra i tanti appuntamenti ricordiamo che alle 16, nel Cortile del Palazzo Comunale, l’Enciclopedia Treccani presenta “Le parole delle canzoni” con Renzo Rubino (vincitore di Musicultura 2011) e l’editor e scrittore Marco Peano.

17.05: in diretta su Rai Radio1 l’appuntamento è in Piazza Mazzini, dove dalla Stazione Bus di Rai Radio1, John Vignola, Marcella Sullo e Duccio Pasqua intervisteranno gli ospiti delle serate finali del Festival.
Nel Cortile del Palazzo Comunale si terrà poi alle 18 l’incontro condotto dal giornalista Paolo Giordano con Marcin Patrzalek. Il giovane e talentuoso chitarrista polacco che si esibirà per la prima volta in Italia, proprio a Musicultura, il 21 giugno allo Sferisterio.

18.45: ancora, nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi, “A tu per tu” con due grandi ospiti; la cantautrice e polistrumentista Serena Brancale e Filippo Graziani racconteranno le loro storie e le loro esperienze ai microfoni del giornalista e critico musicale di Rai Radio 1 John Vignola.

22 giugno

17.05: in diretta su Rai Radio 1, secondo appuntamento in Piazza Mazzini, dalla Stazione Bus di Rai Radio1, con John Vignola, Marcella Sullo e Duccio Pasqua e gli ospiti delle serate finali del Festival.

18: a seguire, in Piazza Cesare Battisti si terrà “Sport, solidarietà, trasformazione sociale”, dove l’allenatrice della nazionale di volley femminile dell’Iran e del Pakistan Alessandra Campedelli racconterà un’esperienza di grande intensità ai microfoni della giornalista Alessandra Pierini.

18.45: nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi Diego “Zoro” Bianchi sarà il protagonista dell’incontro “Internet, televisione, giornalismo: l’originalità di un format” con John Vignola e gli studenti delle Università di Camerino e Macerata coinvolti nei laboratori formativi di Musicultura 2024

Gli aggiornamenti su Musicultura 2024 e sul programma completo de “La Controra” sono consultabili QUI.

Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome