Ultimo, una favola senza fine: nuovo tour negli stadi nel 2025

0
ultimo
Renata Roattino @jhonninaphoto

Ultimo vive la sua favola senza fine. Il 2025 sarà ancora un anno di tour negli stadi per il cantautore, che da quattro estati è protagonista indiscusso della musica live italiana. Nonostante l’intenzione manifestata fino a poche settimane fa di prendere un periodo di pausa, ammette di non resistere al calore travolgente di un pubblico che chiede a gran voce di poter continuare a sognare insieme.

«Avevo detto che mi sarei fermato l’anno prossimo, ma quando vi ho rincontrati quest’anno ho sentito un calore e un amore che non avevo mai provato e allora mi sono detto che finché ci sarete voi con me io da qui non mi muovo», queste le parole di Ultimo che dal palco del primo Stadio Olimpico della sua stagione romana annuncia a sorpresa un nuovo tour, che per la quarta estate consecutiva lo vedrà dominare i palchi dei più grandi stadi italiani: il più giovane artista in assoluto a vantare un risultato simile nel nostro paese.

L’annuncio ha sbalordito i fan del Principe degli Stadi, accorsi ieri sera, sabato 22 giugno, alla prima data della magica tripletta romana, che hanno accolto con urla incredule la grafica a tutto schermo che svelava le nuove date, sul finale a cardiopalma della hit Vieni nel mio cuore.

Le date del tour 2025 e le info sui biglietti

29 giugno 2025 – Lignano Sabbiadoro, Stadio Teghil
2 luglio 2025 – Ancona, Stadio del Conero
5 luglio 2025 – Milano, Stadio San Siro
10 luglio 2025 – Roma, Stadio Olimpico
18 luglio 2025 – Messina, Stadio San Filippo
23 luglio 2025 – Bari, Stadio San Nicola

I biglietti saranno disponibili su www.vivoconcerti.com dalle ore 14 di lunedì 24 giugno 2024 e nei punti vendita autorizzati dalle ore 11 di sabato 29 giugno 2024.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Il tour 2024 prosegue macinando sold out

Dopo la data zero allo Stadio Nereo Rocco di Trieste, la prima grande doppietta a Napoli, la seconda a Torino, e il debutto all’Olimpico, Ultimo è atteso di nuovo stasera e domani nella capitale, con una setlist che spazierà tra i grandi successi del cantautore dei record e le nuove hit dell’album disco d’oro Altrove, uscito lo scorso 17 maggio sotto etichetta indipendente Ultimo Records e distribuito da Believe, tutt’ora in classifica FIMI insieme a tutti gli album della discografia del cantautore (Colpa delle favoleSoloPeter PanPianetiAlba).

Dopo le tre date romane il tour proseguirà con una unica tappa in Sicilia il 28 giugno allo Stadio San Filippo di Messina (sold out) e un concerto, già esaurito, il 6 luglio allo Stadio Euganeo di Padova, che vedrà calare il sipario su questo ennesimo tour de force per il grande popolo di ULTIMO, che attenderà il suo ritorno nel 2025 per una nuova straordinaria stagione live.

Ultimo Stadi 2024 – La favola continua… (prodotto da Vivo Concerti) è partito con oltre 405.000 biglietti venduti, un dato che ha portato a oltre 1.650.000 il numero di biglietti venduti in carriera per il cantautore romano che a soli 28 anni vanta 39 stadi incisi a fuoco nel suo palmarès, di cui 6 annunciati per il prossimo anno e 6 completamente sold out allo Stadio Olimpico in meno di un anno.

Un palco e una band d’eccezione

Lo show colossale di Ultimo stupisce grazie ad un allestimento grandioso: oltre al palcoscenico imponente (60 x 22 metri), 900mq di ledwall a dominare le retrovie per un’altezza di 18m, un massiccio impianto luci (più di 600 corpi illuminanti), e i visual suggestivi sviluppati da Galattico. Presente anche un doppio allestimento sospeso a mezz’aria per alcuni componenti della band e piano al centro, una passerella centrale (50 mt) con un set piano e chitarra dall’estetica più urban che si sviluppa verso un palco B con un terzo pianoforte dedicato ai momenti acustici.

Ad accompagnare Ultimo in questa grande avventura live una band d’eccezioneJoel Ainoo alle tastiere, Manuel Boni alla chitarra, Jacopo Carlini al pianoforte, Mylious Johnson alla batteria, Raffaele “Rufio” Littorio alla chitarra, Silvia Ottanà al basso, Andrea Innesto al sax, Pierluigi Potalivo alla chitarra e ai cori, Chiara Di Benedetto ai violoncello, Tommaso Belli e Alessia Giuliani al violino, Marco Venturi alla viola, Davide Albrici al trombone, Alessandro Bottacchiari alla tromba, e Alice Tombola ai cori. La direzione musicale è affidata ad Andrea Rigonat.

Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome