Springsteen: nuovo video, nuovo disco “Letter To You” e stasera “parla” alle matricole del Boston College

0
Bruce Springsteen

Si intitola Letter To You e uscirà venerdi 23 ottobre 2020. Ed è questa la prima buona notizia di questo anno terribile. Lo abbiamo atteso con la solita spasmodica e nervosa attesa che contraddistingue  i fan di Bruce a qualsiasi latitudine, abbiamo raccolto informazioni, voci di corridoio, segreti rivelati in camera caritatis, ci siamo aggrappati ad ogni minimo indizio e accenno arrivasse dai nostri canali e dai social internazionali e finalmente ci siamo: il nuovo album di Bruce Springsteen è in uscita, proprio a ridosso delle elezioni presidenziali americane fissate per il 3 novembre. Un caso?  L’ufficialità ancora non c’è ma abbiamo elementi certi che confermano le voci raccolte. Innanzitutto c’è il post di questa mattina di Dick Wingate, già product manager della Columbia, ovvero colui che realizzò la strategia commerciale di Darkness On The Edge Of Town, e oggi Presidente della DEV Advisors, ovvero una società di consulenza digitale che fornisce consulenze professionali a provider, sviluppatori di app, etichette digitali etc. Wingate ha pubblicato la splendida foto di Danny Clinch, scattata a New York nel 2018 sotto una fitta nevicata, accanto al Dakota Building (residenza di John Lennon e Yoko Ono) con una frase breve e significativa: New Bruce album on the way…”Letter to You”. Great photo by Danny Clinch. The infamous Dakota on the right.

Wingate pubblica anche la tracklist: “One Minute You’re Here”, “Letter to You”, “Burnin Train”, “Janey Needs a Shooter”, “Last Man Standing”, “The Power of Prayer”, “House of a Thousand Guitars”, “Rainmaker”, “If I Was the Priest”, “Ghosts”, “Song for Orphans”, “I’ll See You in My Dreams”.

Ora, se un personaggio dello spessore di Dick Wingate pubblica un post così, significa che la notizia è praticamente ufficiale. Altre conferme arrivano dal sito britannico di Amazon (amazon.co.uk/dp/B08HGB71RT) che ha già messo in pre-order il disco, con tanto di copertina. Analogo post sul sito di Nail City Records, poi rimosso. Ulteriore conferma arriva dall’articolo pubblicato oggi sul sito New Jersey Arts a firma di Jay Lustig, che – oltre al titolo e alla tracklist, aggiunge alcune sue considerazioni: 1. “Janey Needs a Shooter,” “If I Was the Priest” e  “Song for Orphans” sono nuove registrazioni di vecchie canzoni scartate da album precedenti. 2.“House of a Thousand Guitars”  potrebbe essere una cover dell’omonima canzone di Willie Nile. 3. Tutti i componenti attuali della E Street Band suonano nel disco, co-prodotto da Bruce e Ron Aniello.

Nel frattempo questa sera (10 settembre) Bruce sarà ospite – da remoto – del Boston College per il consueto discorso  di apertura dell’anno accademico rivolto alle matricole, affidato dal 2004 in poi a personaggi che abbiano ottenuto riconoscimenti prestigiosi (negli anni passati hanno tenuto il discorso inaugurale anche Barack Obama e il Senatore  John McCain, per fare due nomi). A spingere Michael Sacco (Direttore della Formazione degli studenti al Boston College) a invitare Springsteen per la cerimonia inaugurale dell’anno accademico  è stata la sua pluripremiata autobiografia “Born To Run”, che sarà consegnata questa sera a tutti gli studenti del primo anno:

“Attraverso le sue canzoni Springsteen è da tempo un ottimo compagno di conversazione per il suo pubblico, e ritrae magistralmente l’esperienza Americana attraverso testi che ispirano una riflessione sul nostro mondo, sul nostro lavoro, sulle nostre famiglie e sulle nostre relazioni interpersonali. Ma nella sua autobiografia, Bruce rivela le conversazioni che ha avuto con se stesso quando ha affrontato i passaggi cruciali della sua vita. Facendo questo Bruce dimostra quanto siano stati fondamentali nella sua crescita personale e nell’affinare il suo talento, la cura, l’autenticità e la contemplazione. Ogni studente del Boston College – ha aggiunto Sacco – porta con sé un insieme unico di diversi talenti e leggere la storia di Bruce darà loro una inestimabile prospettiva per l’inizio della loro formazione universitaria”.

Oltre al libro di Springsteen agli studenti del primo anno verrà anche consegnata una guida per esaminare i temi sollevati in “Born To Run” – come ad esempio le dinamiche familiari, i rapporti personali, come affrontare le avversità, come individuare e realizzare le proprie aspirazioni – e come queste possano interagire nelle loro vite. Quella di stasera è la prima visita ufficiale di Bruce al Boston College, ma suo figlio Evan si è laureato qui nel 2012 e già in passato lui e Patti hanno finanziato borse di studio per gli studenti. A novembre dello scorso anno, hanno anche suonato ad Asbury Park per raccogliere fondi da destinare ai servizi dell’università.

Per inciso, c’è chi sostiene che questa sera – davanti agli studenti del Boston College – Bruce presenterà il suo nuovo singolo. Il discorso potrà essere seguito in diretta su YouTube al link riportato qui sotto. Stay tuned…

E intanto su Vevo c’è anche il nuovo video:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati “Ben Harper, Arriverà una luce” (Nuovi Equilibri, 2005, scritto in collaborazione con Ermanno Labianca), ”Gianna Nannini, Fiore di Ninfea” (Arcana), ”Autostop Generation" (Ultra Edizioni) e ben tre su Luciano Ligabue: “Certe notti sogno Elvis” (Giorgio Lucas Editore, 1995), “Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue” (Arcana, 2011) e il nuovissimo “ReStart” (Diarkos) uscito l’11 maggio 2020 in occasione del trentennale dell’uscita del primo omonimo album di Ligabue e di una carriera assolutamente straordinaria. Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome